• Area Covid-19
    .
  • deplazio
    The Department of Epidemiology of the Lazio Regional Health Service (DEP)
    is based in Rome and has over 30 years of experience
  • ambientale-valutativo

    The staff of the DEP has specific expertise in epidemiological methods
  • rischi ambientali
    Provide decision makers with the best epidemiological evidence
    to plan interventions to reduce health risks
  • esiti
    Outcome evaluation of health care
  • cure sanitarie
    Provide evidence to improve the quality
    and effectiveness of health care
  • inquinamento
    Assess the risks associated with
    short and long term exposure to air pollutants
  • cambiamenti climatici
    Assessing the health impact of climate change and extreme events

Registro Regionale Dialisi e Trapianti Lazio (RRDTL)

Impatto del cambiamento climatico futuro sulle isole di calore urbano PDF Print E-mail

isole calore urbano studioIl Mediterraneo è tra le regioni più soggette al cambiamento climatico, con proiezioni di aumento delle temperature annuali di 1-5 °C fino al 2100, ma le grandi città rischiano un ulteriore aumento a causa dell'effetto Isole di calore urbano (UHI).

In uno studio condotto all’interno del progetto LIFE ASTI a cui ha preso parte anche il DEP Lazio, è stato stimato l'impatto del cambiamento climatico sull'UHI in due città mediterranee: Roma e Salonicco.

A questo scopo, utilizzando il modello numerico di previsione meteorologica WRF-ARW sono state condotte tre simulazioni temporali di 5 anni (2006-2010, 2046-2050, 2096-2100) sotto lo scenario di emissione Representative Concentration Pathway (RCP) 8.5, con una risoluzione spaziale di 2 km. Al fine di indagare in modo completo il microclima urbano, sono stati analizzati i dati delle simulazioni future su dei transetti delle città che attraversano aree urbane/non urbane, dopo averle raggruppate in tre classi a seconda della posizione delle celle della griglia.

Le aree urbane di entrambe le città presentano un aumento della temperatura minima (quando la UHI è più intensa) in inverno/estate rispetto alle altre aree rurali, con un UHI di ~+1.5-3 °C in media di notte/prima mattina. Considerando l'UHI negli scenari futuri di cambiamento climatico, non sono state trovate variazioni significative. Infine, si è constatato che il numero di giorni con temperatura minima ≥ 20 °C aumenterà principalmente nelle aree urbane costiere fino al 2100, mentre il maggiore aumento dell'indice di discomfort minimo è previsto nelle aree urbane a bassa quota.

Clicca qui per il link alla pubblicazione.