Antipsicotici in bambini e adolescenti con disturbo dello spettro autistico: una revisione sistematica e meta-analisi Stampa

antipsicotici bambini adolescenti autisticiNell’ambito dell’accordo di collaborazione stipulato con l’Istituto Superiore di Sanità, il DEP Lazio ha ricoperto - utilizzando la metodologia GRADE - il ruolo di Evidence Review Team (ERT) per la realizzazione di una Linea guida per il trattamento di bambini ed adolescenti con disturbo dello spettro autistico, prevista dal progetto “I disturbi dello spettro autistico: attività previste dal decreto ministeriale del 30.12.2016”.

Il DEP ha prodotto, tra le altre, una revisione sistematica circa l’efficacia e la sicurezza degli antipsicotici per il trattamento del Disturbo dello Spettro Autistico nei bambini e negli adolescenti. La revisione include studi randomizzati controllati (RCT) che confrontano gli antipsicotici con il placebo e considera gli esiti individuati dal panel della linea guida come critici e importanti per il processo decisionale.

Gli antipsicotici, in questa popolazione, sono risultati significativamente più efficaci del placebo nel ridurre stereotipie, iperattività, irritabilità e ossessioni, compulsioni, e nell'aumentare la comunicazione sociale e il funzionamento globale. Sono inoltre risultati ben più accettabili in termini di abbandono del trattamento per qualsiasi causa, ma meno sicuri poiché i partecipanti agli studi hanno sperimentato eventi avversi. Non è stata trovata alcuna evidenza sull'impatto degli antipsicotici relativamente all'insonnia e alla qualità della vita nella popolazione presa in oggetto.

Nel formulare una raccomandazione a favore o contro l’uso di tali farmaci in questa popolazione, oltre alle prove disponibili sull'efficacia e la sicurezza devono essere prese in considerazione anche quelle relative all'equità, l'accettabilità, e la fattibilità (i cui dati sono stati pubblicati in precedenza), e i dati relativi all’uso delle risorse necessarie ed alla costo-efficacia.

Clicca qui per andare al link della pubblicazione.