Sorveglianza sulle modalità di trasmissione di Sars-Cov2 nella Regione Lazio Print
studiosorvmodIl DEP Lazio, in collaborazione con i Servizi di Igiene Pubblica della ASL Roma1 e Roma 2 e dell'Istituto zooprofilattico del Lazio e della Toscana, ha svolto uno studio caso-controllo sulle modalità di trasmissione dell'infezione SARS-CoV-2 nel Lazio.
L'indagine è stata svolta su un campione di circa 1000 persone di tutte le età che si sono sottoposte a tampone molecolare in 3 drive in del Lazio nel periodo marzo-giugno 2021.
 
Lo studio (che ha utilizzato un questionario individuale sviluppato in collaborazione con altre regioni nell'ambito di un GdL dell'Associazione Italiana di Epidemiologia) fornisce importanti indicazioni sulle principali vie di trasmissione per gruppi di età (popolazione entro 19 anni, adulti età > 19 anni) e sull'efficacia degli interventi di sanità pubblica che possono essere messi in atto per ridurre  la circolazione del virus.
 
 Clicca qui per il report Sorveglianza sulle modalità di trasmissione di Sars-Cov2 nella Regione Lazio.


 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk