• Area Covid-19
    .
  • deplazio
    il Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario del Lazio (DEP)
    con sede a Roma è un’istituzione attiva da oltre 30 anni
  • ambientale-valutativo
    il personale del DEP ha specifiche competenze di metodi
    epidemiologici in campo ambientale e valutativo
  • rischi ambientali
    Il DEP fornisce ai decisori le migliori conoscenze epidemiologiche
    per pianificare interventi di riduzione dei rischi per la salute
  • esiti
    Il DEP effettua studi di valutazione degli esiti delle cure sanitarie
  • cure sanitarie
    Il DEP fornisce evidenze per migliorare la qualità
    e l'efficacia delle cure sanitarie
  • inquinamento
    Il DEP valuta i rischi a breve e lungo termine associati
    all’esposizione ad inquinanti atmosferici
  • cambiamenti climatici
    Il DEP valuta l’impatto sulla salute dei cambiamenti climatici
    e degli eventi estremi ad essi associati

Registro Regionale Dialisi e Trapianti Lazio (RRDTL)

Valutazione dei percorsi di cura all’interno della rete del tumore maligno della mammella nella regione Lazio PDF Stampa E-mail

valutazione cura tumore mammellaIl modello organizzativo per la cura del tumore maligno della mammella è focalizzato sullo sviluppo di una rete integrata con strutture territoriali e ospedaliere, e l’istituzione dei centri di senologia (Breast Unit).

L’analisi di flussi informativi sanitari consente la valutazione dell’aderenza alle raccomandazioni cliniche, attraverso il monitoraggio di indicatori di volume, esito e processo.

Lo scopo dello studio condotto dal DEP è stato quello di analizzare l’aderenza agli standard di qualità delle strutture ospedaliere e delle ASL attraverso la costruzione del treemap: una rappresentazione grafica di indicatori sintetici per il corretto monitoraggio della rete di cura del tumore maligno della mammella nella regione Lazio.

È stato riscontrato un progressivo miglioramento dei livelli di aderenza agli standard di qualità, con gli ospedali che hanno mostrato maggiore variabilità nei livelli di aderenza rispetto alle ASL, ed in generale il 36% delle strutture valutate ha ottenuto un’elevata aderenza.
Un audit condotto presso il centro di senologia del Presidio Ospedaliero S. F. Neri ha rilevato una codifica inesatta dei dati, per questo motivo l’indicatore di volume per reparto relativo alla coorte di donne operate nel 2017 è stato ricalcolato, con conseguente miglioramento del livello di aderenza della Breast Unit del S. F. Neri. Quasi tutte le ASL hanno ottenuto un livello medio di aderenza totale.

Questo studio rappresenta il primo tentativo di applicazione della metodologia del treemap a un singolo percorso clinico, con lo scopo di ottenere un indicatore sintetico per la valutazione della rete di cura del tumore maligno della mammella.

Clicca qui per andare al link della pubblicazione.