• deplazio
    il Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario del Lazio (DEP)
    con sede a Roma è un’istituzione attiva da oltre 30 anni
  • ambientale-valutativo
    il personale del DEP ha specifiche competenze di metodi
    epidemiologici in campo ambientale e valutativo
  • rischi ambientali
    Il DEP fornisce ai decisori le migliori conoscenze epidemiologiche
    per pianificare interventi di riduzione dei rischi per la salute
  • esiti
    Il DEP effettua studi di valutazione degli esiti delle cure sanitarie
  • cure sanitarie
    Il DEP fornisce evidenze per migliorare la qualità
    e l'efficacia delle cure sanitarie
  • inquinamento
    Il DEP valuta i rischi a breve e lungo termine associati
    all’esposizione ad inquinanti atmosferici
  • cambiamenti climatici
    Il DEP valuta l’impatto sulla salute dei cambiamenti climatici
    e degli eventi estremi ad essi associati

Registro Regionale Dialisi e Trapianti Lazio (RRDTL)

Sistema Informativo di mortalità della Regione Lazio PDF Stampa E-mail

La rilevazione della mortalità per causa e la gestione dei Registri Nominativi delle Cause di Morte (ReNCaM) sono affidati al Servizio Sanitario Regionale attraverso le Aziende Sanitarie Locali, con il contributo informativo delle anagrafi comunali (DPR 285/1990). Nella Regione Lazio il ReNCaM è attivo dal 1987 (D.G.R. 4302/84).

Il SI informativo raccoglie le informazioni relative ai decessi che si verificano nella regione (relativi alla popolazione residente e presente).
Per il comune di Roma il flusso informativo è gestito dal Dipartimento di Epidemiologia in collaborazione con il Comune di Roma.
Per gli altri comuni del Lazio il ReNCaM è gestito dalle ASL del Lazio che provvedono alla raccolta delle schede ISTAT, alla codifica e registrazione della causa di decesso ed all’invio annuale del file dei dati al Dipartimento di Epidemiologia entro il mese di marzo dell’anno successivo a quello dell’evento.

I dati di mortalità rappresentano uno dei principali indicatori dello stato di salute della popolazione residente e consentono di identificare aree della regione che presentano significativi eccessi di mortalità per specifiche cause di decesso. Per il comune di Roma i dati di mortalità sono disaggregati a livello di sezione di censimento, mentre per il resto del Lazio il livello di disaggregazione è quello comunale.

Per i soli residenti nel comune di Roma il Dipartimento di Epidemiologia provvede al rilascio di copia autenticata della scheda di morte ISTAT per gli usi di legge

 

Attività collegate

Torna alle ATTIVITA'