Sintesi dei risultati:

Lopinavir+ritonavir+ribavirina+interferone beta-1b rispetto a lopinavir+ritonavir per l'infezione da COVID-19

Paziente o popolazione:
Setting:
Intervento:
Confronto:

Esiti

Effetto assoluto anticipato* (95% CI)

Effetto relativo
(95% CI)

№ dei partecipanti
(studi)

Certezza delle prove
(GRADE)

Commenti

Rischio con lopinavir+ritonavir

Rischio con Lopinavir+ritonavir+ribavirina+interferone beta-1b

Numero di pazienti con eventi avversi
488 per 1.000
478 per 1.000
(327 a 698)
RR 0.98
(0.67 a 1.43)
127
(1 RCT)
1

MODERATA
a
Lopinavir/ritonavir/ribavirina/interferone alfa 1b rispetto a lopinavir/ritonavir potrebbe avere un effetto piccolo o nullo sul rischio di eventi avversi.
Numero di pazienti con eventi avversi gravi
24 per 1.000
4 per 1.000
(0 a 94)
RR 0.16
(0.01 a 3.87)
127
(1 RCT)
1

MODERATA
a
Lopinavir/ritonavir/ribavirina/interferone alfa 1b rispetto a lopinavir/ritonavir potrebbero ridurre il rischio di eventi avversi gravi.
Mortalità a 30 giorni
Si vedano commenti
127
(1 RCT)
1

MODERATA
a
Non sono stati osservati decessi a 30 giorni.
tempo SARS-CoV-2 clearance
Lo studio riporta che il gruppo che combina lopinavir/ritonavir+ribavirina e interferone beta-1C aveva un tempo mediano significativamente più breve (7 giorni [IQR 5-11]) rispetto al gruppo di controllo (12 giorni [8-15]; HR 4,37 [95% CI 1,86-10,24], p=0,0010
(1 RCT)

MODERATA
a
Lopinavir/ritonavir/ribavirina/interferone alfa 1b rispetto a lopinavir/ritonavir potrebbero ridurre il tempo di SARS-CoV-2 clearance
Durata ospedalizzazione
Lo studio riporta che la degenza ospedaliera mediana era più breve nel gruppo che combina lopinavir/ritonavir+ribavirina e interferone beta-1C rispetto al gruppo di controllo solo lopinavir/ritornavir (9 giorni [7-13] vs 14,5 giorni [9,3-16]; HR 2,72 [1,2-6,13], p=0,016).
(1 RCT)

MODERATA
a
Lopinavir/ritonavir/ribavirina/interferone alfa 1b rispetto a lopinavir/ritonavir potrebbero ridurre la durata dell'ospedalizzazione
* Il rischio nel gruppo di intervento (e il suo intervallo di confidenza (IC) al 95%) si basa sul rischio assunto nel gruppo di controllo e sull'effetto relativo dell'intervento (e il suo IC al 95 %).

CI: Confidence interval; RR: Risk ratio; HR: Hazard Ratio
La valutazione delle qualità delle prove secondo il GRADE Working Group
Qualità Alta: Siamo molto fiduciosi che l'effetto reale sia vicino a quello dell'effetto stimato
Qualità Moderata: Siamo moderatamente fiduciosi nella stima effetto: l'effetto reale può essere vicino all'effetto stimato, ma esiste la possibilità che sia sostanzialmente diverso
Qualità Bassa: la nostra fiducia nella stima effetto è limitata: l'effetto reale può essere sostanzialmente diverso dall'effetto stimato
Qualità Molto Bassa: Abbiamo pochissima fiducia nella stima dell'effetto: l'effetto reale è probabile che sia sostanzialmente differente da quello stimato.

Spiegazioni

a. Abbassato di un livello per numerosità campionaria molto bassa

References

1. Hung I F-N, Lung K-C Tso E Y-K et al.. Triple combination of interferon beta-1b, lopinavir–ritonavir,and ribavirin in the treatment of patients admitted to hospital with COVID-19: an open-label, randomised, phase 2 trial. Lancet; 2020.

Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale, Regione Lazio - Laura Amato l.amato@deplazio.it